Attenti alle trappole

Questo sarà il mio secondo Natale “senza” regali, o meglio con regali decisamente diversi dal tradizionale. Ma ho partecipato per tanti anni alla corsa al regalo di Natale e so bene quanto sia difficile trovare qualcosa di carino e non troppo costoso, soprattutto per le persone a cui vuoi bene, quelle alle quali vorresti fare un regalo “pensato”, fatto apposta per loro.
Il post di oggi di Cindy su 365 Less Things mi ha fatto ridere e anche vergognare…parla delle trappole più comuni in cui si cade scegliendo un regalo e io sono colpevole…ma chi non lo è?
Leggete, meditate….e non sbagliate acquisto!! O meglio ancora…decidete di cambiare tradizione e abbandonate la corsa ai regali!

Gift buying traps – Don’t fall in!
(Le trappole nell’acquisto dei regali – Non cascateci!)

Probabilmente state correndo di qua e di là per comprare i regali dell’ultimo minuto e vi state spremendo le meningi per decidere cosa comprare. Attenti! Ci sono delle insidie nel comprare i regali che dovreste proprio evitare. Aprono la strada al disordine per chi li riceve e sono probabilmente uno spreco di soldi per voi. Leggete prima di procedere all’acquisto!

Trappola numero uno: eccone uno, esattamente identico a quell’altro
Susie adora il suo abbonamento a Le più belle case e giardini, quindi le piacerà sicuramente ricevere anche un abbonamento a La casalinga perfetta. Leslie ha un libro di disegno anatomico che le piace tanto. Sicuramente le piacerà riceverne un altro e magari anche un set aggiuntivo di penne. Le bambine adorano le loro bambole, quindi gliene compro un’altra, o forse due perché sono così carine!

Siamo spesso portati a pensare che se uno va bene allora due è meglio e tre è assolutamente perfetto. Ma davvero? E se vi dicessi che uno è abbastanza, due è troppo e tre è peggio ancora? Possiedo un pezzo di arredamento da giardino fatto da due artiste locali che adoro. Capisco benissimo che comprarmene un altro sia una forte tentazione – sembrerebbe il regalo perfetto e facile da fare. Ma io amo il mio arredamento da giardino. Penso che un altro servirebbe solo a diluire il piacere che mi deriva dal guardare quell’oggetto.

E’ facilissimo cadere in questa trappola se si fanno regali ai “collezionisti”. Quant’è semplice comprare un altro bicchierino, un’altra statuina o un altra saliera e pepiera a tema? Il ricevente ama davvero questi oggetti o siamo tutti così abituati a regalarglieli che ormai è diventata l’unica cosa da fare?

Pensateci bene prima di comprare duplicati.

Trappola numero due: il regalo a tema
Il regalo a tema può essere l’errore più grave in assoluto. Una delle mie amiche, appassionata di giardinaggio, ha ricevuto da sua sorella quella che probabilmente è la più brutta lampada al mondo, con la base raffigurante una scena campestre in onore del suo amore per l’attività all’aria aperta. La sorella era così contenta ed eccitata e la mia amica invece era così disgustata che ha dovuto mentire e dirle che il gatto l’aveva rotta piuttosto che confessare di aver riportato la lampada in negozio più in fretta che poteva.

Amare i cani non significa desiderare la statuina di un cane. La passione dei viaggi non significa apprezzare una t-shirt souvenir, soprattutto se commemora il viaggio di qualcun altro.

State attenti quando seguite il “sentiero” del regalo tematico; è facile perdersi per strada.

Trappola numero tre: le era piaciuto così tanto quando lo aveva visto da Franny
Mi piace bere sofisticate bevande al caffè preparate dal mio amico Steve. Ma se Steve mi comprasse una macchina da caffè ultra elegante come la sua, non me la godrei quanto quel caffè mensile che prepara per me. A dire il vero è la sua compagnia che rende il caffè due volte più buono. Ovviamente non potrei ripetere quest’esperienza a casa mia, ma quanto sarebbe facile comprarmi questo regalo?

Secondo me per i genitori è particolarmente difficile evitare questa trappola. So di esserci cascata molte volte. Il mio tesoro ama così tanto giocare con la casa delle bambole nello studio del dottore, così gliene compriamo una per giocarci a casa. Lei adora i 10000 lego della sua amica e il mini tappeto elastico e noi compriamo, compriamo, compriamo. Ma questi giocattoli non riscuotono lo stesso successo quando entrano in casa nostra. Suona familiare?

Mi ci è voluto tanto tempo per capire che è normale, e a volte anche desiderabile, che ci sia qualcosa che ti piace ma che non possiedi. Non fa parte della cultura americana, che ci dice sempre che se ci piace qualcosa, allora dobbiamo possederla. Ma sul serio, è OK.

Allora, avete ancora degli acquisti da fare? Potrei avervi appena complicato la vita, ma spero di avervi almeno aiutati a fare delle scelte più riuscite.

Annunci

5 pensieri su “Attenti alle trappole

  1. Stella M.

    Bello! Sono stata vittima, spesso e volentieri, del regalo a tema e del regalo collezionistico! A me salva un poco il fatto che mi piacciono le robe strane e artigianali, anche da regalare 😛

    Rispondi
  2. Anonymous

    Lo dico solo a te. Io quest'anno riciclo i regali. Ho più creme corpo di una profumeria, e delle cugine da accontentare 🙂
    MarinaMarea

    Rispondi
  3. Pingback: Regali di Natale: il dilemma « Seme di salute

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...