I "bisogni" e la possibilità di tirarsi indietro

Il post di oggi di Leo Babauta combinato con quello di minimo sul lusso mi hanno “smosso” qualcosa…non ho ancora focalizzato bene ma penso che abbiano innescato una reazione che si manifesterà in qualche modo prima o poi.
In attesa della “rivelazione” ho pensato di tradurre il post di Leo, magari a qualcuno farà venire in mente un commento che mi può aiutare a capire! E se non l’avete ancora fatto leggetevi anche quello di Laura di minimo e soprattutto commentate: la discussione sul concetto di lusso si prospetta molto interessante…

UPDATE: l’illuminazione! Le parole che hanno fatto “click” sono queste:
[…] there’s almost nothing you can’t walk away from (non esiste praticamente nulla da cui non ci si possa sottrarre) e so esattamente a cosa si riferiscono.
Ora devo solo trovare il coraggio di tirarmi indietro da un impegno preso tanto tempo fa che ormai mi pesa troppo…

Be able to walk away  (La possibilità di tirarsi indietro)

In ogni trattativa la capacità di ritirarsi è lo strumento migliore.

Coloro che si possono tirare indietro da una negoziazione -a ragione, non solo facendo finta- sono nella posizione migliore. Quelli che sono convinti di dover raggiungere un accordo a tutti i costi, sono in posizione svantaggiata.

Questo discorso è valido quando state discutendo l’acquisto di una macchina, vendendo casa, contrattando al mercatino delle pulci, cercando di ottenere un aumento.

E’ valido anche in qualsiasi altro ambito della vita.

Sappiate che non esiste praticamente nulla da cui non ci si possa sottrarre.

Se siete convinti di aver bisogno di una bella casa con cabina armadio, parquet e una cucina enorme, allora avete un punto debole. Spenderete ore preziose della vostra vita e i vostri risparmi per ottenerla. Chi sa che queste cose non sono assolutamente necessarie può tirarsi indietro e non ha bisogno di spendere così tanti soldi (e quindi ore di lavoro) per quel tipo di casa.

Se siete convinti di aver bisogno del caffè di Starbucks tutti i giorni, o di un iPhone o iPad, o di un SUV o Mini Cooper o BMW…allora siete in posizione svantaggiata perché non potete tirarvi indietro. Chiunque invece sa che queste cose non sono essenziali per essere felici può farlo.

Se sapete che la persona che vi tratta male (ma che siete convinti possa cambiare perché in fondo ci tiene a voi) non è fondamentale per la vostra felicità, potete sottrarvi. Se sapete di poter essere felici da soli, che non avete bisogno di nessuno per esserlo, potete tirarvi indietro.

Se siete consapevoli del fatto che non esiste quasi nulla da cui non sia possibile sottrarsi, allora potete risparmiare montagne di soldi. Anni di tempo. Incredibili quantità di mal di testa e di angosce. Vagonate di sofferenze.

Non c’è bisogno di ritirarsi sempre, ma dovete sapere di poterlo fare. E quando il costo dell’accordo è troppo alto, troppo caro…tiratevi indietro.

Annunci

4 pensieri su “I "bisogni" e la possibilità di tirarsi indietro

  1. Alberto

    Wow, fa riflettere, eh? Pensa che dieci minuti prima di leggere il tuo post, stavo leggendo quello di Leo e mi aveva colpito. Soprattutto quando parla delle persone che ti sono più vicine, e dalle quali magari ti aspetteresti supporto…

    Rispondi
  2. yliharma

    …e che magari invece sono proprio quelle che ti mettono i bastoni fra le ruote o che ti “smontano” tutto l'entusiasmo…ne so qualcosa. 
    secondo me è la parte più difficile del minimalismo: applicarla anche al di fuori dell'ambito degli oggetti…

    Rispondi
  3. Pingback: Cose che non avrei mai pensato di fare (e invece…) « Minimal…Italy

  4. Pingback: Ceci n’est pas un post « minimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...