A mani vuote

I post di Leo Babauta hanno un grande pregio: sono brevi. E in questa vita in cui si corre sempre, riuscire a far riflettere le persone senza chiedere ore del loro tempo mi sembra una gran bella qualità.

Evito quindi di fare commenti e passo subito la parola a Leo:

Empty-Handed, Full-Hearted

A mani vuote, pieni di coraggio

Quando viaggiamo ci carichiamo spesso di roba, perché vogliamo essere preparati per ogni situazione. Questo fardello del voler essere preparati ci lascia con le braccia piene, impossibilitati a ricevere qualunque cosa possa capitarci.

Ci lascia stanchi per aver portato il peso, così che non riusciamo a essere felici quando incontriamo una persona nuova durante i nostri viaggi.
Come sarebbe invece viaggiare a mani vuote, pronti ad abbracciare nuove esperienze, assaggiare cibo nuovo, toccare persone sconosciute?
Potremmo sentirci meno preparati al momento della partenza, ma l’essere preparati è un’illusione. Gli oggetti non ci rendono preparati. Avere mani vuote e un cuore pieno d’amore ci prepara ad affrontare qualunque cosa.
Questo non si applica solo ai viaggi, ma alla vita di tutti i giorni. Ogni giorno è un viaggio e noi ci carichiamo di possedimenti materiali, compiti e progetti, cose da leggere e da scrivere, incontri, chiamate e messaggi. Le nostre mani sono piene, non sono pronte a ricevere niente di nuovo.
Lascia andare tutto, sii aperto a tutto.
Inizia ogni giornata a mani vuote e pieno di coraggio.
Aggiungo una storia zen che mi è venuta subito in mente leggendo questo post, mi sembra molto “in tema”:
Nan-in, un maestro Zen giapponese vissuto nell’era Meiji (1868-1912), ricevette la visita di un professore universitario che desiderava porgli alcune questioni in merito allo Zen.
Nan-in accolse l’ospite e servì il té.
Versò il liquido fino a riempire la tazza del visitatore, e continuò a versare.
Il professore osservò con stupore il té che traboccava fino al punto che non riuscì più a trattenersi “Non vede che la tazza è piena? Il té non entra più!”
“Come la tazza” disse Nan-in “tu sei pieno delle tue opinioni e speculazioni personali. Come posso io insegnarti lo Zen se tu prima non svuoti la tua tazza?”
Annunci

2 pensieri su “A mani vuote

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...