Hai voluto la bicicletta? E ora…vendila!

Ce l’ho fatta!!! Ho venduto la bicicletta!!!
Sono passati tre mesi, ho ricevuto parecchi contatti e alla fine si è presentata la persona giusta. Mi piange il cuore e l’acquirente l’ha capito (mi ha anche mandato sms per avvertirmi che era arrivata sana e salva a casa…) ma era la cosa giusta da fare: un caso lampante di aspirational clutter, evidentemente dovevo sbatterci la faccia per bene e perderci dei soldi per capire (o meglio provare sulla mia pelle) anche questo insidioso tipo di “clutter“.

Se mi posso permettere un consiglio: non ci cascate anche voi!
Se non andate a sciare da 5 anni c’è sicuramente un ottimo motivo (pochi soldi? poca voglia? paura degli infortuni?) e tenere in garage tutta l’attrezzatura non servirà a farvi ricominciare, tanto più che ormai probabilmente è “fuori moda” e/o antiquata e non la usereste comunque… Provate a venderla, magari ci fate 4 soldi ma sempre meglio che tenerla a prendere polvere (e spazio).
Volete provare un nuovo hobby? Se possibile noleggiate o fatevi prestare l’attrezzatura necessaria o altrimenti acquistate un usato: finché non avete capito se quell’attività vi piace e fa davvero per voi è meglio non spenderci soldi, non comprate subito l’attrezzatura completa, neanche se “costa poco” (negozi come Decathlon ci si sono arricchiti così…).
Lo so che all’inizio l’entusiasmo è tanto e vorremmo avere tutto quello che serve nuovo e fiammante, ma non ce n’è davvero bisogno: potete sempre comprarlo in seguito no?
Se non l’avete letto vi consiglio il post sul “possesso temporaneo“, una prospettiva molto particolare che spero di non dimenticare mai più 😀

Comunque con questo sono a 3 oggetti ingombranti venduti: DVD recorder, condizionatore portatile e bicicletta, non male vero?

Advertisements

14 pensieri su “Hai voluto la bicicletta? E ora…vendila!

  1. elena

    ma sai che i miei sci Dynastar praticamente nuovi con attacchi Tyrolia e racchette non li vuole nessuno? ho provato pure a barattarli ma nessuno mi si fila….è vero che sono un modello vecchiotto (hanno ormai una decina d’anni) e quindi non sono supercarvati ma li ho usati una volta sola…e sono lì che giacciono….:-((

    Rispondi
    1. yliharma Autore articolo

      infatti il problema è quello, più aspetti per vendere le cose che non usi (sperando un giorno di ricominciare ad usarle) e più si assottigliano le possibilità di venderle perché diventano obsolete o fuori moda e non le vuole nessuno…per questo mi sono sbrigata a vendere subito la bici, con la precedente alla fine avevo dovuto farla ritirare dal servizio di nettezza urbana 😦
      ahhh mi sono ricordata che al Decathlon a San Benedetto facevano rottamazione usato!!! Potresti informarti se in qualcuna di queste grandi catene prendono indietro gli sci, magari ti metti d’accordo con qualcuno che li deve comprare nuovi e andate insieme 😉

      Rispondi
  2. Denise Cecilia S.

    Ecco, io giusto di una vecchia bicicletta mi voglio liberare. Bel modello, molto signorile, ma è improbabile che mia madre, unica utilizzatrice, la tiri fuori dal garage per più di una volta l’anno. Appartenendo però a lei ancora non le ho chiesto se le andrebbe di venderla, perché temo che si metta sulla difensiva e che mi giochi così la mia unica possibilità.
    In compenso, la scorsa settimana ho ‘esportato’ una cinquantina di fumetti (nessuna fumetteria se li prendeva per più di 7 euro!, però ho pensato che lasciandoli alla bancarella in piazza in città avrebbero avuto qualche chance. Vedremo).
    In lista di vendita, per ora, ho una videocamera. Sto facendo riversare i filmati sulle miniDV da un amico, e poi procederò.

    Rispondi
    1. yliharma Autore articolo

      e come fai con la mamma? se hai suggerimenti fammi sapere perché la mia conserva TUTTO e non so davvero come fare a convincerla a vendere/regalare/buttare un po’ di roba…
      comunque ti consiglio di scegliere bene il periodo in cui mettere in vendita le cose per avere più possibilità, tipo per la telecamera forse ti conviene aspettare maggio prossimo, quando la gente si prepara alle vacanze 😉

      Rispondi
      1. Denise Cecilia S.

        Guarda, quando ho pensato di vendere la videocamera è stato abbastanza facile: apparteneva a mio padre, che non c’è più, e che comunque a sua volta la usava di rado.
        Noi non abbiamo interesse a fare filmati, perciò gliel’ho scritto in maniera molto semplice e mi ha detto che era okay.
        Ma per la bicicletta, appunto, è diverso. Se mi deciderò a proporglielo ti dirò…
        … intanto grazie per il suggerimento!

        Per altri oggetti, ti dirò una cosa banale: ho ottenuto che si fidasse e mi permettesse di buttare anche alcune cose sue facendo qualcosa ogni tanto, senza fretta e non tutto insieme, e usando il buonsenso.
        Per esempio, anche se non è nulla di che, è stata una soddisfazione poter cestinare finalmente quelle vecchie creme solari – promettendole che ne avrebbe comprate di nuove, più sane, l’anno prossimo al momento giusto. Però le ho anche confermato che non toccherei nulla di suo senza permesso, specialmente quegli orribili ombretti polverizzati e polverosi. Compromesso, insomma.
        E quando ha visto che mettevo insieme qualche mia maglietta per darla via, senza chiedere nulla di suo, ha deciso da sola di passarmi due dei duecento capi inutilizzati che ha. Certo, non è il decluttering massiccio che sogno ad occhi aperti un giorno sì e l’altro pure. Però intanto mi garantisce che lei capisca cosa sto facendo, grossomodo, e non scleri.

      2. Denise Cecilia S.

        A pensarci bene, ma questo fattore non è (per fortuna) replicabile, avendo perso mio papà da relativamente poco può darsi che per entrambe declutterare, poco o tanto, sia in parte anche un modo per dire ‘Okay, mi dispiace ma la vita va avanti e posso staccarmi da qualcosa che gli è appartenuto senza perdere i miei ricordi e l’affetto’.

      3. yliharma Autore articolo

        Anch’io ho perso il papà, ma da 13 anni, e all’inizio sarebbe stato impossibile farle buttare le sue cose, era proprio inconcepibile…poi allora non sapevo neanche cosa fosse il decluttering 🙂
        Adesso invece sembra attaccarsi a tutti i ricordi in generale (mia mamma è over 75) e diventa ancora più difficile. Di papà non ha conservato molto, a parte le foto (che dovrò trovare il coraggio di sistemare…mi fanno paura…) e poche cosine (un paio di occhiali, il suo dopobarba, qualche pigiama, tutte le cravatte…). Io avevo un suo maglione che ho donato quest’anno (era infeltrito e non lo mettevo più): quello che resta lo porto nel cuore, non mi servono oggetti materiali 🙂

  3. MarinaMarea

    Io invece dopo un po’ di tempo che la trascuravo sono tornata grande amica della mia biciclozza. Anzi, la vorrei portare dal meccanico a pulire bene nelle parti della catena. Sarà che la benzina costa quasi due euro e io sono sempre in ritardo… la bici è più svelta delle gambe! Ne approfitto anche per dirti di cercare la pagina su facebook che si chiama “te lo regalo se vieni a prenderlo” ho già regalato un po’ di cose, potrebbe piacerti! ce n’è uno per regione!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...