Letture estive

2013-08-04 12.26.46Sono appena tornata da 10 giorni di Irlanda, distese di verde e blu, cieli da quadro impressionista, oceano e foresta.
E nei ritagli di tempo delle attese ho letto Fight Club di Chuck Palahniuk, un libro che mi ha colpito così tanto che ho fatto le “orecchie” alle pagine, una cosa che non faccio mai!
Ho trascritto qui alcuni estratti che hanno molto a che fare con i temi di questo blog, spero vi venga voglia di leggere il resto perché merita veramente, anche se avete visto il film:

Compri mobili. Dici a te stesso, questo è il divano della mia vita. Compri il divano, poi per un paio d’anni sei soddisfatto al pensiero che, dovesse andare tutto storto, almeno hai risolto il problema divano. Poi il giusto servizio di piatti. Poi il letto perfetto. Le tende. Il tappeto.
Poi sei intrappolato nel tuo bel nido e le cose che una volta possedevi, ora possiedono te.

Il portiere mi si è affacciato sulla spalla e ha detto:
“Un sacco di giovani non sanno cosa vogliono veramente”.
Oh Tyler, ti prego, salvami.
E il telefono squillava.
“I giovani credono di volere il mondo intero.”
Liberami dai mobili svedesi.
Liberami dall’artistico-funzionale.
Il telefono squillava e Tyler ha risposto.
“Se non sai quello che vuoi” ha detto il portiere, “finisci con un mucchio di roba che non vuoi.”
Possa non essere mai completo.
Possa non essere mai soddisfatto.
Possa non essere mai perfetto.
Liberami, Tyler, dall’essere perfetto e completo.

In passato era sufficiente, quando tornavo a casa rabbioso e sapevo che la mia vita non stava dietro al mio piano quinquennale, mettermi a ripulire l’appartamento o lucidare la macchina. Un giorno sarei morto senza una cicatrice addosso e averei lasciato un gran bell’appartamento e una gran bella macchina. Molto, molto belli, fino al formarsi di un nuovo velo di polvere o fino all’arrivo di un nuovo proprietario. Non c’è niente di statico. Persino la Gioconda se ne va a pezzi.

“[…] La pubblicità ha spinto questa gente  ad affannarsi per automobili e vestiti di cui non hanno bisogno. Intere generazioni hanno svolto lavori che detestavano solo per comperare cose di cui non hanno veramente bisogno.
“Noi non abbiamo una grande guerra nella nostra generazione, o una grande depressione, e invece sì, abbiamo una grande guerra dello spirito. Abbiamo una grande rivoluzione contro la cultura. La grande depressione è quella delle nostre vite. Abbiamo una depressione spirituale.”

Detestavo la mia vita. Ero stanco e stufo del mio lavoro e dei miei mobili e non vedevo un modo per cambiare la situazione.
Solo finirla.
Mi sentivo in trappola.
Ero troppo completo.
Ero troppo perfetto.
Volevo una via d’uscita dalla mia vita minuscola. Panetti di burro da porzione singola e una stretta poltrona d’aereo per quotidianità.
Mobilia svedese.
Artistico-funzionale.

Annunci

6 pensieri su “Letture estive

  1. irene

    Sì, sembra davvero interessante (e infatti l’ho prenotato ora in biblioteca :)), grazie mille,
    …mi fa venire in mente un altro libro mooolto illuminante, sul tema “disintossicarsi dalle cose”: “Goodbye logo: come mi sono liberato dall’ossessione delle marche” di Nail Boorman (2008). Ciao e grazie!

    Rispondi
  2. Marty

    bellissime qeste citazioni di Fight Club di Chuck Palahniuk, il libro non l’ho mai letto. anche il film riprende comunque queste tematiche, anche se in maniera un po’ più leggera. quando leggi i concetti ti rimangono sempre più impressi.

    Se ti è piaciuto questo libro ti consiglio, sempre dello stesso autore “invisible monsters” i temi sono sempre “Le cose in più” che abbiamo ma di cui non abbiamo bisogno, ma legato all’anima, sentimenti e stereotipi di bellezza. 🙂 buona lettura!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...