Consigli vari sui rifiuti

Isola_EcologicaUn post veloce per qualche segnalazione “scontata” 🙂

Il Comune di Terni fornisce gratuitamente a tutti i residenti i sacchetti per l’umido, basta recarsi in Circoscrizione per riceverli! Facendo una ricerca velocissima e molto poco approfondita ho visto che di sicuro questo servizio è attivo anche a Segrate e a Milano: informatevi presso il vostro Comune!

Altro servizio gratuito molto molto comodo è quello del ritiro dei rifiuti ingombranti (mobili, elettrodomestici, infissi, ecc), è sufficiente telefonare ai numeri preposti (anche qui vi basterà chiedere in Comune) e concordare giorno e ora del ritiro.

Vi è mai capitato di andare all’isola ecologica con tutte le bustone piene di roba e trovare i cassonetti della differenziata traboccanti? L’azienda che gestisce i rifiuti a Terni ha messo a disposizione un servizio di segnalazione online per questi problemi e per chi non ha voglia di impelagarsi con il web basta fare una telefonata.

Ultima segnalazione: vi ricordo che è fondamentale fare la raccolta degli oli vegetali usati (quelli della frittura per intenderci) perché inquinano tantissimo e perché sono una risorsa preziosa e riutilizzabile. Oltre tutto è facilissimo: basta prendere un contenitore di plastica grande (le tanichette dell’acqua distillata* sono ottime) e versarci l’olio da freddo. Se non friggete molto vi basterà andare al centro di smaltimento una volta ogni 2-3 mesi 🙂

Avete dubbi su come smaltire un oggetto? Conservate tutto quello che non sapete dove buttare, non mettetelo nel cassonetto senza pensare! Chiamate in Comune e fatevi dare il numero dell’azienda che gestisce lo smaltimento rifiuti oppure andate direttamente al centro di raccolta più vicino: vi aiuteranno a smaltire correttamente i rifiuti.

UPDATE: Terni è una delle città più inquinate d’Italia, con elevati tassi di mortalità da tumore: abbiamo una fabbrica di materie plastiche e un’acciaieria entrambe all’interno di quartieri abitati, ai margini del centro. Abbiamo ben tre inceneritori, di cui uno spento per aver provocato gravi danni ambientali.
Nei dintorni della città, sempre all’interno della “conca ternana” (Terni è al centro di una valle circondata da montagne in cui l’aria e le polveri ristagnano benissimo…) ci sono moltissime altre attività industriali medio-grandi, in mezzo ai campi coltivati.
E nonostante tutto questo mi piace parlare di piccole cose, continuare a fare la raccolta differenziata, sostenere e diffondere le piccole iniziative, perché se è vero che poco possiamo fare per risolvere i grandi problemi e chiudere le fabbriche significherebbe far morire la città, allora almeno impegniamoci nei gesti quotidiani che sembrano poca cosa, ma contribuiscono a fare la differenza.
Finito il preambolo, aggiorno il post per segnalare che la solita azienda che si occupa di smaltimento rifiuti a Terni ha aperto un gazebo informativo in piazza dove potrete ottenere risposte ai vostri dubbi sulla raccolta differenziata e dove i fumatori impenitenti potranno ricevere gratuitamente un portacenere e portamozziconi da tasca, per non inquinare anche il suolo oltre all’aria 😀 1891004_737536189613218_1295525377_n (1)

* se avete il condizionatore in casa raccogliete l’acqua di scarico: è acqua demineralizzata perfetta per stirare 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...