Archivi categoria: varie ed eventuali

Un nuovo strumento per lo scambio/prestito di oggetti!

yerdle_logoE’ passato oltre un mese dall’ultimo post…me la sono presa comoda 😀
C’è poco da dire, in estate aumentano le uscite e gli impegni mondani (vedi sagre di paese in cui si mangia bene e spende poco) e altrettanto diminuisce la voglia di scrivere qualcosa, di impegnare la mente…al massimo leggo un libro!

Comunque finire il mese senza neanche un post mi sembra un sacrilegio, e allora approfitto di una recente “scoperta” e vi segnalo un nuovo sito di scambio oggetti che mira a soppiantare il famosissimo Craigslist per semplicità d’uso e sicurezza: benvenuto yerdle!

Il concetto è semplicissimo: yerdle si appoggia a Facebook (il login infatti è possibile solo tramite account Facebook) creando uno spazio condiviso con la tua cerchia di amici per scambiare oggetti.
Aggiungi un annuncio per qualcosa che vuoi donare o prestare (o che serve a te) su yerdle e tutti i tuoi amici di Facebook che hanno un account lo potranno vedere ed interagire.
Puoi anche decidere se e cosa condividere su Facebook.

Interessante no? Non mi resta che invitare gli amici e postare un annuncio!

Pubblicità

Kiva: finanziare il futuro

bonus-mosaicVi ho già parlato di Kiva, associazione no-profit americana che si occupa di trovare persone disposte a finanziare progetti di microcredito rivolti a persone in difficoltà di ogni parte del mondo. Con una donazione minima di 25 $ (circa 23 euro) ognuno di noi può partecipare al finanziamento di uno di questi progetti e fare la differenza.

In questo periodo Kiva dà a tutti un’ottima occasione di provare come funziona senza spendere soldi propri, ma approfittando di quelli messi a disposizione da vari sponsor per finanziare il loro programma di bonus.

Come funziona? Tutti quelli che si registreranno a Kiva usando questo link otterranno un bonus di 25 $ da usare (entro una settimana) per effettuare un prestito tramite il portale Kiva. Anche io (che vi sto invitando) riceverò lo stesso bonus.
L’unica differenza tra l’uso del bonus e l’uso di soldi propri per finanziare un progetto è che il destinatario restituirà l’importo allo sponsor che ha offerto il bonus, invece che a noi 🙂

Vi va di provare?

Il buon consumatore

Questo video mette in luce tutte le contraddizioni del nostro sistema economico, il nostro ruolo di “buoni consumatori” che devono comprare: assolutamente da vedere. Mi ha ricordato moltissimo “Il morbo di Mida”, romando di fantascienza di Frederik Pohl che descrive una società utopistica in cui la gente povera è costretta a consumare, mentre quella ricca può condurre liberamente la sua esistenza, un mondo in cui i ricchi vivono in modo sobrio e minimalista mentre i poveri consumano e sprecano per mantenere in piedi un sistema “malato”. Se avete tempo fate un salto in biblioteca e prendetelo: una lettura che disturba un po’ ma apre la mente.

viaggioleggero

View original post

Un Minimalismo nuovo. Diverso. Migliore?

Alberto di Viaggioleggero ci propone una traduzione commentata di un articolo molto interessante sul “nuovo” minimalismo: lettura consigliatissima!

viaggioleggero

Ho trovato un articolo interessante sul blog americano Dumb Little Man. Parla di me, e credo anche un po’ di voi che come me avete trovato, in quest’epoca un po’ precaria, la necessità di mettervi sulle tracce di un modo più equilibrato di vivere. È un’interessante analisi di questa ondata di minimalismo-al-tempo-della-crisi. L’originale è qui. A seguire c’è la traduzione e alcune mie considerazioni. Ovviamente aspetto le vostre.

t1_vision_v357

View original post 2.164 altre parole

Liebster award

wpid-liebster_zps65809ec8 Sono stata premiata di nuovo (nonostante la mia latitanza di marzo…)!
Ambra di Jekoland è arrivata qui in cerca di soluzioni all’accumulo di tappi in fondo ai cassetti (dopo aver tentato inutilmente di eliminare pure i cassetti): sei nel posto giusto 😀

Vi consiglio di fare una visita al suo blog perché oltre a parlare di cose interessanti (viaggi, cucina, musica, giardinaggio…) lo fa anche bene (e non è da tutti).
Grazie mille e bene arrivata!

Continua a leggere

Very Inspiring Blogger Award: ho fatto bis!

very-inspiring1Sì lo so che questo premio l’ho già ricevuto (anche se il logo era diverso…) ma se è la mia amata Iaia di Gikitchen ad assegnarmelo non posso ignorarlo!
Grazie tesoro cuore

Ecco le regole:
  1. Copia e inserisci il premio in un post.
  2. Ringrazia la persona che te l’ha assegnato e crea un link al suo blog.
  3. Racconta 7 cose di te.
  4. Nomina 15 blog a cui vuoi assegnare il premio e avvisali postando un commento nella loro bacheca.

7 cose di me:

  • Non mi piacciono i luoghi rumorosi e affollati, non sopporto le persone che parlano a voce troppo alta e quelle che ti afferrano quando ti raccontano qualcosa.
  • Prima vestivo sempre di nero e odiavo il colore rosa in modo viscerale: da quando sono entrata negli anni con il 3 mi piace indossare anche abiti colorati e adoro il rosa…dev’essere demenza senile precoce 😀
  • Il mio sistema operativo preferito è Ubuntu, ma uso anche Windows per giocare.
  • Sono figlia di due farmacisti…e sto progressivamente eliminando (o sostituendo con alternative naturali) tutte le medicine che prendevo abitualmente e in caso di malattia: mi rimane ancora l’antistaminico di cui non posso proprio fare a meno…
  • Mi piace moltissimo cucinare (sono anche una collezionista di ricette) ma non ne ho il tempo e neanche lo spazio.
  • Ho imparato da circa un anno a camminare scalza (non ridete…non ne ero capace, mi facevano male le gambe dopo pochi secondi) e ora non sopporto più le scarpe.
  • Dal mese di settembre ho sviluppato una specie di piccola ossessione per la musica di Luigi Einaudi (diciamo pure che non riesco ad ascoltare altro)

Segnalare altri blog (non arriverò mai a 15):

The road is home: anche se non conoscete l’inglese potete limitarvi a guardare le foto (stupende), ma se potete vi consiglio di leggere il racconto della vita di questa giovanissima famiglia…incantevole!

Supercaliveggie Kitchen: cucina veg abbinata in maniera magistrale a racconti di vita “americans”

l’orto di Michelle: moda, cucina, ortaggi, design e molto altro!

Amo il web, non ricambiato: per farsi quattro risate “geek”

Le (eco) idee tascabili: ecologia e downshifting (ora ci sono anche le video-ricette per la cosmesi fai da te!)