Natale: il dilemma dei regali

I regali di Natale sono sempre un “problema”. Ci cominci a pensare a novembre dicendoti che c’è ancora tempo e ti ritrovi che manca un mese e non sai dove sbattere la testa.

Ma io ho la soluzione definitiva: non fare i regali di Natale 😀

No, non è un escamotage anticrisi o la scusa dell’ultimo minuto “non mi sono scordata di te, è che proprio non li faccio!”, anche se funziona bene in entrambi i casi, ma è una decisione, una scelta ponderata. Questo è il quarto anno di regali alternativi e mi sembra che la cosa funzioni piuttosto bene: si tratta di comunicare con gentilezza ad amici e parenti che non vogliamo regali di Natale “tradizionali” e che a nostra volta non ne faremo.

“Natale però non è Natale senza regali”, giusto? E poi il piacere di fare un dono e vedere il viso del destinatario che si illumina di felicità è una cosa bellissima: infatti non ho detto di non fare regali, ma di non fare i soliti regali.
No a oggettini vari o gadget inutili, no a capi di abbigliamento (a meno che non sappiate bene cosa state facendo), no a profumi, trucchi e cosmetici di dubbia provenienza.

Regalate qualcosa di vero e di “spendibile”, donate del tempo da passare insieme (magari facendo qualcosa che piace a entrambi oppure tempo per aiutare un amico), regalate qualcosa di cucinato da voi, pieno d’amore e attenzione.
Regalate prodotti alimentari tipici del vostro territorio agli amici lontani, per fargli assaggiare un pezzetto della vostra regione.
Donate la cifra che avreste speso in regali ad un’associazione che possa aiutare chi ne ha veramente bisogno: il Natale per molti è il periodo peggiore dell’anno…tra tutti consiglio sempre Kiva e charity:water, perché hanno delle modalità di aiuto “attivo” che mi piacciono molto.
Regalate anche cosmetici, ma che siano buoni per la pelle e per l’ambiente, regalate libri a chi li apprezza, sono sempre un dono gradito (e in caso contrario si possono cambiare in libreria).
Se siete a corto di idee regalate un buono spesa in qualche negozio, reale o virtuale: ne ho ricevuti l’anno scorso per il compleanno e mi hanno fatto felicissima!

Con i bambini purtroppo è più difficile, me ne rendo conto, ma provate a fargli capire che ci sono diversi tipi di regalo e che alcuni magari luccicano di meno ma hanno più valore: forse non quest’anno, ma magari tra qualche anno potrete fare delle modifiche alla routine natalizia.
Ai più grandini potreste anche proporre un regalo alternativo: vuoi i soliti giocattoli oppure un week end a Eurodisney Paris (finanziato anche da nonni e parenti vari)?
Io so già cosa sceglierei 🙂

p.s. grazie a Martina, perché quest’anno mi stavo proprio dimenticando di scrivere il post natalizio ❤

Advertisements

2 pensieri su “Natale: il dilemma dei regali

  1. musicalina

    Che donna saggia, Paola…
    anche per queste scelte ci vuole sicurezza, fermezza e coerenza.
    Doti che non tutti abbiamo. Ma possiamo imparare ad acquisire, un pezzettino alla volta…
    Buon Natale, Paola…in anticipo ma tanto questo non costa nulla ed è bello sentirselo ripetere anche più volte!
    🙂

    Rispondi
    1. yliharma Autore articolo

      Le prime volte è più difficile ma poi si migliora, in fondo sono convenzioni sociali non necessarie, anche se molto radicate 😉
      Buon Natale a te Lina ❤

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...